La Candelora

La festa della Presentazione del Signore ha avuto sempre una forte caratterizzazione popolare.

I fedeli fanno memoria dell’ingresso di Gesù nel Tempio e del suo incontro anzitutto con Dio Padre, nella cui dimora entra per la prima volta, poi con Simeone e Anna. Per questo si benedicono le candele, portate accese in processione in onore di Cristo, “luce per illuminare le genti” (Luca 2,32).

 

La candela, conservata nelle case, deve essere per i fedeli un segno di Cristo, “luce del mondo”, e quindi motivo per un’espressione di fede. (dal Direttorio su pietà popolare e liturgia)

Nella nostra comunità sarà celebrata l’eucaristia con la processione e la benedizione delle candele alle ore 7,30, alle 17 e alle 21,15. Dalle 9 alle 17 ci sarà l’adorazione eucaristica solenne.

Un pensiero riguardo “La Candelora

  • 5 febbraio 2017 in 12:47
    Permalink

    Il vangelo di oggi ci dice che siamo luce e sale. L’ altra sera ognuno portava una candela accesa….nel camminare per entrare in chiesa, molti hanno messo una mano davanti alla luce a protezione dal vento…per far si che si arrivasse dentro la casa di Dio con la lucina accessa. Altri invece dopo gli si era spenta si avvicinavano agli altri per accenderla di nuovo. Tutti gli uomini per volontà di Dio, sono luce si viene battezzati con acqua e luce, di nostro non dobbiamo spegnere la fiamma che Lui ci ha donato, sempre dando luce a chi non ne ha. Allo stesso tempo proteggerla in ogni passo che facciamo( difficoltà della vita..avversità…ostacoli) per giungere a Lui con la luce ancora viva.

I commenti sono chiusi