Sacra 2018 – secondo giorno

Lunedì 25 giugno, alle 7,30 si è aperta la seconda giornata della Sacra, con l’eucaristia. Mons. Valentino Bulgarelli ci ha accompagnati nella comprensione delle Scritture.

«Non giudicate, per non essere giudicati; perché con il giudizio con il quale giudicate sarete giudicati voi e con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi.
Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello, e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio?

Ha suggerito il predicatore: “La comunità cristiana deve vivere relazioni con gli altri, senza giudizi di condanna, per poter mostrare al mondo il cuore di Dio, che è Misericordia  inoltre, ogni discepolo del Signore deve esaminare la propria coscienza e riconoscere il proprio peccato, per favotire la conversione altrui”.

Alle ore 19, l’eucaristia presieduta da don Giorgio Carini, che ha accompagnato la sua parrocchia di “San Giovanni Evangelista”.

La giornata si è conclusa con l’incontro SCHERZA COI SANTI E LASCIA STARE I FANTI con l’attore Giovanni Scifoni. Una serata piacevole e insieme ricca di spunti di riflessione. Essere santi vuol dire essenzialmente essere se stessi, provando a non essere miopi nel guardare alla realtà. E la santità non è un merito né un sogno, ma un modo possibile di vivere ed essere felici. Giovanni Scifoni non ci ha presentato la santità come un privilegio o un dovere, ma come un’esperienza possibile e bella. Nonostante i limiti personali e le comuni povertà.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *