Noi siamo Luce!

Alla vigilia di Tutti i Santi abbiamo proposto ai giovani e agli adolescenti due giorni di vita comune a “Casa Gioiosa” di Montemonaco. Cristiano Marcozzi ci racconta la sua esperienza.

Ognuno di noi, appena battezzato, inizia il suo percorso verso la santità, che va custodita nell’ascolto del Vangelo e nell’amore per gli altri. È stato questo il filo conduttore dei due giorni trascorsi a Casa gioiosa di Montemonaco, da una ventina di ragazzi delle scuole superiori, i loro educatori e alcune famiglie, che si sono rese disponibili per sbrigare le “faccende domestiche”.

La catechesi di don Dino nella serata del 31 ha voluto far capire ai ragazzi l’importanza della tenacia nella fede. Facendo alcuni esempi di santi, il nostro parroco ci ha ricordato che anche noi possiamo aspirare alla santità nella nostra vita quotidiana.

La mattina seguente sono arrivate le famiglie dei ragazzi per condividere insieme la gioia della Santa Messa e il pranzo conclusivo. Da questo gruppo di ragazzi stanno nascendo alcune interessanti idee per il futuro della parrocchia, per coinvolgere ancora altri giovani.

È stata una tappa importante, dalla quale tutta la comunità dovrà prendere spunto. E come a piccoli passi si arriva alla santità, a piccoli passi sta nascendo una grande e contagiosa armonia parrocchiale. “prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro” diceva san Giovanni Paolo II. Insieme e sotto la guida di Gesù sarà sicuramente più facile e più bello.

 

È stata una bellissima esperienza, mi sono trovata bene e soprattutto mi sono divertita. Mi è piaciuto molto anche l’incontro sui santi fatto la sera e riproporrei sicuramente un’esperienza simile a qualche amico! A me sono sempre piaciuti i campi estivi e alla domanda “lo rifaresti il prossimo anno?” Risponderei sicuramente di siiii, anzi perché aspettare il prossimo anno… io ripartirei subito. (Valeria)

 

In questa esperienza sono successe moltissime cose belle.
Mi è rimasta impressa la predica di don Dino: tutti siamo santi attraverso il battesimo e per migliorare la nostra vita dobbiamo vivere il Vangelo ogni giorno. E poi ho conosciuto Giuseppe Pio e con poco siamo diventati amici. È stata una bella esperienza (anche se non abbiamo dormito) e se il prossimo anno si rifarà io verrò. (Christian)

 

È stata un’esperienza fantastica e mi sono divertita tantissimo anche se ha fatto abbastanza freddo e ho passato la notte in bianco, momento anch’esso divertente…
Grazie a questa esperienza sono anche entrata a far parte del coro e ho fatto nuove amicizie, perciò spero di poterla ripetere. (Sofia)

 

È stato un bel campo da rifare. Mi sono divertito ed ho riso molto. Lo proporrei a chiunque, è andato tutto bene penso e non cambierei nulla. (Daniele)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *