Giornata mondiale dei Poveri

Per il secondo anno il Santo Padre Francesco invita la Chiesa a celebrare, in questa domenica, la Giornata mondiale dei Poveri, come «un richiamo forte alla nostra coscienza credente affinché siamo sempre più convinti che condividere con i poveri ci permette di comprendere il Vangelo nella sua verità più profonda».

Francesco ci invita a considerare quanto sia distante il modo di vivere evangelico da quello del mondo, «che loda, insegue e imita coloro che hanno potere e ricchezza, mentre emargina i poveri e li considera uno scarto e una vergogna». il Papa, citando l’insegnamento dell’apostolo Paolo, ci invita a dare pienezza evangelica alla solidarietà con le membra più deboli e meno dotate del corpo di Cristo.

«Se un membro soffre, tutte le membra soffrono insieme; e se un membro è onorato, tutte le membra gioiscono con lui» (1Cor12,26). Alla stessa stregua, nella Lettera ai Romani ci esorta: «Rallegratevi con quelli che sono nella gioia; piangete con quelli che sono nel pianto. Abbiate i medesimi sentimenti gli uni verso gli altri; non nutrite desideri di grandezza; volgetevi piuttosto a ciò che è umile» (12,15-16). Questa è la vocazione del discepolo di Cristo; l’ideale a cui tendere con costanza è assimilare sempre più in noi i «sentimenti di Cristo Gesù» (Fil2,5).

Ciascuno di noi senta la necessità evangelica di vivere nella preghiera e nelle opere la nostra vicinanza a quanti sono attualmente in difficoltà, nelle diverse e imprevedibili situazioni della vita.

La Caritas parrocchiale quest’anno accompagna 51 famiglie, attraverso la distribuzione di prodotti alimentari. Inoltre si è ritenuto opportuno intervenire in alcune situazioni specifiche con un contributo in denaro.

Oggi vogliamo condividere fraternamente il pranzo con le persone che accompagniamo nella difficoltà. Sarà una bella occasione per conoscerci, per raccontarci le nostre inquietudini e le nostre speranze. Abbiamo invitato anche l’intero Consiglio comunale, le famiglie dei nostri volontari e alcuni giovani della nostra comunità. Incontrarci aiuterà tutti a non vergognarci di chiedere aiuto e a non vergognarci di offrire aiuto.

Cogliamo l’occasione per ricordarvi che il nostro Centro di Ascolto è aperto il martedì, dalle ore 16 alle ore 18. Quanti si trovano in situazioni di povertà, di solitudine, di pericolo o di qualunque altra necessità, saranno accolti, nella speranza che si possa alleviare o risolvere qualche sofferenza.

Il nostro gruppo parrocchiale della Caritas si riunisce ogni quarto giovedì del mese, alle ore 21,30, salvo variazioni occasionali, ed è aperto a tutti coloro che vorrebbero donare il proprio aiuto, tempo e disponibilità, in qualsiasi forma. Coloro che volessero contribuire economicamente possono farlo consegnando un’offerta libera al parroco, specificando la finalità.

Scrive il Papa: «Invito a vivere questa Giornata Mondiale come un momento privilegiato di nuova evangelizzazione. I poveri ci evangelizzano, aiutandoci a scoprire ogni giorno la bellezza del Vangelo. Non lasciamo cadere nel vuoto questa opportunità di grazia. Sentiamoci tutti, in questo giorno, debitori nei loro confronti, perché tendendo reciprocamente le mani l’uno verso l’altro, si realizzi l’incontro salvifico che sostiene la fede, rende fattiva la carità e abilita la speranza a proseguire sicura nel cammino verso il Signore che viene».

Il messaggio del Papa per la Seconda giornata mondiale dei poveri in PDF.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *